ASPIRANTI NUOVI VOLONTARI!

E' stato subito un successo! fin dall'ultima lezione teorica del corso si è compreso come tutti fossero già " sul Pezzo!" motivati sia ad iniziare, sia ad esplorare  maggiomente la loro motivazione al nuovo volontariato.

Nel lavoro in gruppo svolto durante questa lezione coordinata dalla dr.ssa Michela Tiramani si è evidenziato  dalle loro riflessioni l'efficacia del percorso formativo intrapreso e la loro sensibilità ai temi trattati negli incontri con i docenti che da sempre ci seguono : dr.ssa Itala Orlando e dr.ssa Sandra Steel

inoltre molto importanti anche le spiegazioni dei volontari senior che sono intervenuti nelle lezioni, tra cui ricordiamo: Laura Bia, Daniela Guzzi, Laura Groppi, Marisa Marengoni, Maria Grazia Ultori

Per la parte del coordinamento da parte dell'AUSL abbiamo avuto le lezioni della coordinatrice infermieristica del P. Generale Paola Nassani e del referente del P.S. Pediatrico dr. Andrea Cella e della coordinatrice Barbara Cavalli

Di seguito trovate pubbliccate alcune delle loro personali testimonianze!

             di seguito trovate i cartelloni con le loro riflessioni su Chi è il volontario GAPS?, durante il lavoro di gruppo nell'ultima lezione:

Le frasi che hanno scritto sono molto significative della mission del nostro VOLONTARIATO!

testimonianza di un tirocinante
testimonianza di un tirocinante

Per noi che abbiamo coordinato il corso  e per i tutor, che affiancano in prima persona gli aspiranti nel passare dalla fase teorica a quella pratica, è sempre molto importante ricevere dei feedback sulla propria esperienza perchè ci aiuta a comporendere meglio come orientare la formazione e le fasi iniziali dell'inserimento nel gruppo.

E' utile anche ricevere suggerimenti direttamente dai tirocinanti, qualche cosa che per loro potrebbe essere stata più utile, la formazione è in continuo monitoraggio, oltre alla fase iniziale di competenze che vengono trasferite ai nuovi, segue un percorso anche di formazione permanente che serve proprio ad aggiornarsi e a confrontarsi sui casi che di volta in volta viviamo all'interno del Pronto Soccorso.

ecco un altra testimonianza